Master Foodie 14 Aprile 2014, prima tappa Palermo e the winner is....!

giovedì 17 aprile 2014

Master Foodie Palermo: prima classificata





(manca Daniela in questa foto di Tiziana Pecorella di Marzapane)


Una molteplicità di emozioni mi attraversano anche in questo preciso momento in cui  le mie dita picchiettano sulla tastiera. Voglio riuscire a tradurre in parole, e a trasmettervi, tutto quello che è stato "il prima" "il durante" e "il dopo"del grandioso Master Foodie Palermo, prima tappa di un tour evento, ideato e organizzato da Alessandra Verzera (direttore responsabile del giornale di enogastronomia Scelte Di Gusto), che toccherà le provincie siciliane,  e che mi ha vista coinvolta in prima persona, insieme ad altre altrettanto emozionate e grandiose amiche Food Blogger: Patrizia , Daniela, FrancescaFabiola.
Il prima ha avuto inizio con un invito da parte dalla dolcissima Tiziana,(già sento ciò che state pensando..tranquilli solo piccoli accenni)su Facebook che, a dirla tutta, ha mosso la mia curiosità come spettatrice, ma lì mi fermai. "Ma chi io candidarmi? Mai". Avete presente quel detto "mai dire mai"? Ecco, così fu. Mi candidai dopo avere letto un commento molto convincente di un'altra amica Food Blogger (Luna) all'interno del gruppo Foodbloggers siciliani.

Fui selezionata. 

Scrissi il mio menù: antipasto, primo, secondo, dolce ed inviai.
E pensate un po', l'amante dei dolci quale io sono, mi proposi per un primo:  Paccheri ripieni di mousse ai gamberi rossi e ricotta, sul letto di crema di piselli, con granella di pistacchio di Bronte e pomodorini. Si fa prima a farlo che non a leggere il titolo! :)

Il durante si evolse nell'attesa dei nomi degli altri partecipanti e della location dove si sarebbe svolto l'evento.
Svelato l'arcano dei nomi, tanto il desiderio di "raggiungerle" e iniziare questo cammino "verso la meta" insieme! Sulla parola appena evidenziata siamo state tutte d'accordo fin da subito. 
Svelata la location che ci avrebbe ospitate: il ristorante Sailem Castello a Mare” di Natale Giunta.
Gente che posto, che cornice! Bello di giorno, suggestivo la sera. Andate e sarete deliziati, non solo dalla "superlativa" cucina dello Chef Natale Giunta, ma anche coccolati dalla bellezza e il fascino del posto.

Della giuria che dire, una sfilza di nomi che al solo pronunciarli, mi è venuta meno la salivazione. Tanto per ricordarli insieme:
locandina

Siete ancora li?
Bene allora continuiamo.
Dopo la "malafiura" durante la rassegna stampa, in cui è stato dato il VIA alla stupenda macchina del Master Foodie 2014,  mi sono data da fare provando, riprovando e propinando paccheri a quel povero marito ormai rassegnato, il quale, vi comunico, la notte della Vittoria, varcata la soglia di casa ha fatto un pacchericidio! Certo, devo ammetterlo, a casa tutto è problematico e non si è del tutto concentrati. Ci si deve dividere tra faccende, pranzo famiglia, per cui..mi è sembrato più una corsa ad ostacoli che la prova del piatto concorrente, e menomale che abbiamo dei mariti "santi" che ci sostengono e aiutano! Ma che volete, siamo mamme, mogli, lavoratrici, che cercano di coltivare la propria passione per la cucina e, nel mio caso, fotografia, tra un dovere e l'altro, talvolta trasformandoci in wonder woman (si magari) pur riuscire a far combaciare tutti i pezzi del puzzle.

Facciamo un salto ed arriviamo al 14 Aprile (che già vi ho perso). Ore 15 eravamo al Sailem dove ad accoglierci c'erano le biondissime e dolcissime Alessandra Verzera e Gilda Sciortino (giornalista Scelte Di Gusto), sorridenti ed emozionate, anche loro! Insieme, abbiamo tagliato il nastro di partenza e dato inizio alla nostra giornata Master Foodie cooking show Palermo.

Interviste (Gilda Sciortino), riprese video (Vincenzo Leone) e scatti  (Domenik Giliberto)che ci hanno fatte sentire "dive", imbranate..ma dive!

Si varca la soglia del Sailem e si arriva al momento consegna uniformi (ma a proposito di che colore è Alessandra?), grandissima emozione colorata dal mio saltello da bambina di cinque anni. Che ci volete fare sono un caso patologico irrisolvibile. Ma vero però!

Ma sta accadendo davvero? Si.

Le indossiamo trepidanti, ci guardiamo riflesse allo specchio..."o ma stiamo troppo bene"..(lacrimuccia stai buona). Si vede che è la mia prima volta dentro ad una divisa da Chef...infatti l'altrettanto premuroso Andrea Piovesan (editore giornale Scelte di Gusto) mi spiega come indossare il grembiule (graziee). Un altro giro di scatti e pose, si vola in cucina. Indovinate un po' che ho fatto? Ovvio ho saltellato!

Ad accoglierci la grandiosa e disponibilissima brigata di cucina dello Chef Natale Giunta (alla quale va un infinito grazie). Ebbene, iniziamo a dare concreta realizzazione al motivo per cui siamo lì: preparare i piatti per la giuria ( e a rompere con le nostre continue richieste allo staff). Superata la fase di "disorientamento" ed eccitazione "da prima volta" , ognuna di noi ha battezzato la propria postazione e ha messo mano "in pasta" e in ogni dove. Ci siamo aiutate, sostenute, divertite e come una vera brigata di cucina, insieme, siamo arrivate al Don della mise en place.
E' il momento di Patriza e dei suoi Gamberi in riduzione all’arancia con polpette di seppia in salsa yogurt; poi, io e i miei Paccheri ripieni di mousse ai gamberi rossi e ricotta, sul letto di crema di piselli, con granella di pistacchio di Bronte e pomodorini; Daniela e la sua Sbronza alle Eolie, calamari ripieni alla Malvasia con la sua salsa e sesamo tostato; Francesca e la sua Spatola croccante alla siciliana; e a chiudere Fabiola e la sua Cheese-cassata.

Ognuna di noi si è presentata alla giuria con il proprio piatto cercando di dominare l'ansia e la timidezza che, capperi, innanzi a quel parterre di "vip", non era facile da contenere...infatti, io tenendo fede alla malafiura in rassegna stampa, ecco, ho voluto proseguire offrendo altre malafiure firmate Ale in arte Essenzadicannella. 
Le domande che l' affettuosissima Gilda e il grandioso Ciccio Vitale (presentatore della serata)mi rivolgevano, mi suonavano come quiz da "Il milionario"....la so la so..no, non la so. Driin è scaduto il tempo, ritenta sarai più fortunata, ma per favore la prossima volta, concediti una tazza di caffè forte e una bella doccia fredda, quanto "ti svegli". Di sicuro rimarrò nella memoria di molti..!
Cercavo di sfuggire agli sguardi, agli scatti e al povero Vincenzo. Nooo pure mio marito fa parte della saga dei "paparazzi"..è la fine!
Anche le semplici domande della giuria, relative al piatto, mi arrivavano in testa tradotte in una lingua sconosciuta...
Tremante e traboccante fui felice di scendere le scale e di rintanarmi in cucina...dove ad attendermi c'erano le mie compagne d' avventura. 


Giunto a termine il nostro servizio ci siamo finalmente rilassate, ma non troppo. 

E' arrivato il momento X, quello che, dopo l'esperienza in cucina, vede la consegna delle medaglie, 

10176025_10202750800308869_3902417788752411303_n

a ciascuna di noi e la consegna del premio “Miglior Global Menù” scelto dalla redazione di Scelte Di Gusto, alla super sorridente Daniela Corso

10169222_10202750819109339_8243785636583590179_n

10250085_10202750804388971_8675962676926714836_n1907623_10202750769828107_6624207419671558740_n10176025_10202750806269018_5379935411514821970_n

E adesso?
The winner is.......Alessandra Inzerillo.



1779174_10202750859630352_1311537096505015856_n1380433_10202750841869908_4938224610052133258_n

Ma perché guardano me, ma perché gioiscono per me, ma che hanno tutti quanti?
Tanto per chiudere in bellezza....le parole pronunciate da Andrea Piovesan mi arrivarono in differita con qualche secondo di ritardo.
Un attimo ci sono, sto muovendo il piede e lo porto avanti...sono con voi!
La meravigliosa Alessandra Verzera sostituisce il cappello con quello del Master Foodie Palermo Primo Classificato e lo adagia contentissima ed emozionatissima sulla mia testa. (ma sta accadendo davvero?). A consegnarmi la meravigliosa coppa in ceramica, la "toque",  è lui il bravissimo e sempre allegro, nonché presidente della giuria tecnica, Peppe Giuffrè Chef Living Restaurant Le Terrazze alla Rinascente.
Vi dirò, sono stati attimi talmente carichi di emozioni che avrei voluto tanto lasciarmi andare in un pianto liberatorio. Mancavano solo quelle a completare il mio "quadro clinico". Felicemente, ed orgogliosamente, sostenuta da due grandi colossi ho messo a fuoco e mi sono goduta, nel mio piccolo, il mio momento di gloria, gloria che non è solo mia, ma di Patrizia, Daniela, Francesca e Fabiola...con le quali si è creata sinergia, complicità e affiatamento.  



Abbiamo creato un team all'interno di un altro grandioso team..quello di Giunta.

La nostra forza è stato "fare squadra", non c'è stata alcuna rivalità, ma solo voglia e 

desiderio di dare il meglio di sé, nel piatto che ci ha rappresentate. Sostenendoci l'una 

l'altra, abbiamo vinto ansia, paure e la non familiarità con la cucina. 


Abbiamo vinto grazie ad  Alessandra e al  team del giornale Scelte Di Gusto che  ha creduto in noi ed ha

 creato questo favoloso evento  che accende i riflettori sul meraviglioso mondo dei Food 

Blogger e non per denigrarlo, come qualcuno ha potuto pensare, bensì per dare a noi la 

possibilità di metterci alla prova e far vedere che, nel nostro piccolo, la nostra passione è 

mossa dal medesimo desiderio...fare cultura e cucina consapevole, seppur tra le mura 

domestiche.
(brrr che faccia da pesce lesso, la rifacciamo Chef?)


Grazie:

Gaetano (mio marito) che mi ha supportato (sopportato), aiutato e che con me si è emozionato (parecchio pure)

Alessandra per avere creduto in noi, consigliate e seguite; Tiziana che ci ha rappresentate e seguite meravigliosamente in giuria; Gilda per le premure e per averci seguite affettuosamente; Andrea premuroso e gentile come pochi;  la meravigliosa Dalila per i suoi 

articoli all'interno del magazine Voir.., Lo Chef Natale Giunta per averci accolte e ospitate,


 lo Chef Peppe Giuffrè 

sempre disponibile e coinvolgente con i suoi racconti di "Vita" ed esperienze, lo Chef Max 

Mangano che dopo anni di ammirazione e stima attraverso facebook finalmente lo incontro e 

gli stringo la mano, tutta la giuria in toto, l' AIFB (Associazione Italiana Food Blogger) che sono

felice di rappresentare, insieme a Patrizia e Francesca...


e un grazie ancora alle amiche Fina (anche lei socia AIFB),

Cinzia e Stefania ((anche lei socia AIFB) per la loro presenza e affetto, e ancora  grazie a 

parenti e amici 

intervenuti, grazie per la bellissima Coppa e un grazie per il cesto di prodotti caseari di alta

gamma della ditta Mongibella di Siracusa.
Non siate fifone/i e fatevi avanti


è un'esperienza da fare!




Io vi aspetto al gran galà finale. 


Per il dopo..ci leggiamo nel prossimo post, mi sa che non è il caso continuare! :P

Foti di: Gaetano India
Ps. se avessi dimenticato qualcuno o qualcosa..scusatemi a priori, idem se avessi scritto qualche mia solita "scemenza" :)

1 commento

  1. grande post!Ti sei meritata la vittoria, hai lavorato fino alla fine per realizzare un piatto con i fiocchi, raffinato ed elegante, complimentissimi.Rivederti è stato un grande piacere, siamo una squadra fortissima!baci

    RispondiElimina

© Scatta la voglia. Design by Fearne.